Quando mi è stato chiesto se ero disposta a tornare a San Miniato durante la mostra del tartufo bianco, non me la sono proprio sentita di dire di no.

Perché io a San Miniato ci ho lasciato un pezzettino di cuore.
Succede ogni volta che vado in posti che mi conquistano con le cose semplici, con le belle persone, con l’amore per il proprio territorio, ed è successo anche a San Miniato.

san miniato
Prima di tutto: San Miniato è in provincia di Pisa ed è famosa per una prelibatezza che la Terra ci regala: il tartufo.

Quest’anno la Mostra mercato Nazionale del Tartufo Bianco è arrivata alla sua 43esima edizione e si è arricchita di chef famosi che ristudiano le ricette classiche dello streetfood, come gli arancini al tartufo o un piatto più orientale come il cous cous.

Io personalmente ho trovato questa mostra interessante per tre motivi:

– la qualità e quantità di prodotti a km 0 portati dai produttori di San Miniato e zone limitrofe ed i vini

– la qualità del tartufo e il prezzo: se si è vero appassiona!ti vale la pena farci un salto, perché ti trattano davvero bene

– ovunque ti giri c’è qualcosa da bere o da assaggiare!

Consiglio di andare a trovare lo stand di Savitar, dei quali mi ero innamorata già l’anno scorso e grazie ai quali ho potuto provare i prodotti al tartufo come l’olio ed il burro.

Per quanto riguarda i vini, consiglio una visita anche allo stand dell’azienda Agrisole.agrisole1

Conosciuti per la prima volta quest’anno, mi sono rimasti nel cuore per tre motivi:

– i loro vini sono fenomenali ed hanno costi contenuti, nonostante la qualità sia suprema.

– l’azienda è a gestione familiare e tutto gira intorno ad una persona: la mamma! Mi ci sono ritrovata molto in questo modo di lavorare. Tra l’altro una SUPER MAMMA!

– dopo aver fatto la visita all’azienda, siamo stati accolti con una tavola piena di prodotti del territorio per degustare i loro vini. Abbinamenti azzeccatissimi e vini davvero troppo buoni.
Per me ha vinto il Mafefa bianco.
Indescrivibilmente buono.

Camminando per le stradine di San Miniato alto, ciò che vi colpirà sarà laria di Toscana che si respira in ogni angolo, in ogni spiraglio di visuale sulle colline piene di viti e ulivi.

829f427e362b11e2b1d222000a1fb859_7
Potrete sentire il profumo di salsiccia fresca della macelleria Falaschi (a proposito, fateci un salto, anche solo per prendere il cartoncino del maiale!), potrete approfondire la storia di questo paese semplicemente guardandovi intorno, o ancora più semplice, potrete fare un’esperienza mistica degustando tutte le prelibatezze presenti negli stand.L’ingresso alla mostra è GRATUITO, ci sono anche un paio di parcheggi comodi per evitare di incorrere nelle multe.

Per gli appassionati d’arte e della storia culturale toscana, si può visitare la mostra sul Cigoli, amico di Galileo Galilei, ma non solo.

Il Cigoli era nato dove ora sorge la rinomata Villa Sonnino, hotel 4 stelle immerso nella natura, a pochi minuti da San Miniato. Di questo Hotel vi parlerò in un post a parte, perché merita un post tutto suo.

Infine, se nel vostro week end vi avanza un’oretta libera, andate a prendervi un caffè all’hotel San Miniato, cercate Daniele e ditegli: ci manda la Ciccina.

Farete un’esperienza stupenda, sia perché Daniele è un albergatore molto in gamba, anche se è giovane si! Sia perché quest’hotel ha una storia che vale la pena ascoltare ed ammirare.

Poi dai, ve lo dico? Si. Daniele ha una SPA bellissima! Ecco, lo so, vi ho già convinti!

Insomma, vi ho appena descritto il week end perfetto: enogastronomia toscana, relax, storia e storia dell’arte.

Se ci andrete, ricordatevi di mangiar leggeri i giorni prima! 😀

 

Per info:

Ufficio Informazioni Turistiche

ufficio.turismo@sanminiatopromozione.it

http://www.sanminiatopromozione.it

 Fondazione San Miniato Promozione

Piazza del Popolo, 1 – 56028 San Miniato (PI) – Italy
Tel.: +39 057142745 – Fax: +39 057142745

Post Author: laciccina

One Reply to “Un week end enogastronomico in Toscana: San Miniato e la Mostra del tartufo bianco”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may also like

I cantucci di Prato

Avete mai sentito parlare dei cantuccini toscani? Bene, oggi voglio

Azienda vinicola di famiglia: Agrisole a San Miniato

Quando sono andata a San Miniato per la Mostra Mercato

Le Vespe Cafe a Firenze: un posto perfetto per il brunch

Lo ammetto: non ho mai fatto dei veri e propri