Da quando ho scritto le 5 cose da fare, vedere e mangiare a Prato, la mia città, continuo a ricevere e-mail e visite di persone alla ricerca di qualcosa da fare, appunto, da queste parti.

C’è chi mi ringrazia per ciò che ho già consigliato, chi aggiunge i propri pareri e poi chi me ne chiede altri. Per questo ho deciso di scrivere un altro post con un motivo preciso.

Molti turisti visitano Prato in mezza giornata, con viaggi organizzati che li portano prima a Firenze e poi a Pistoia.

Questa vuole quindi essere una piccola guida per chi ha poco tempo a disposizione ma non vuol perdersi niente di questa città e vuole tutte le info possibili.

 

Il sabato mattina in centro #igersprato #visitprato #prato

A post shared by Cinzia Risaliti (@laciccina) on

 

 

COME ARRIVARE E COME MUOVERSI

Inizio dicendo che Prato è facilissima da raggiungere in treno, per esempio. Basta scendere a Firenze e prendere un treno in direzione Lucca – Viareggio – Pistoia, oppure scendere e cambiare a Viareggio, prendendo in direzione Firenze SMN, o ancora a Bologna prendere un treno regionale dal binario est in direzione Prato Centrale.

Arriverete in due stazioni (anche se sulla carta sono tre): la stazione di Prato Centrale, da dove troverete coincidenze poi per proseguire i vostri viaggi in tutte le direzioni e anche gli autobus che servono tutta la città; la stazione di Prato porta al Serraglio, la stazione che vi fa scendere direttamente nel centro storico.

Dalla stazione di Prato Centrale al centro storico ci vogliono 10 minuti a piedi, o 5 con una delle lam che prosegue per il centro, come quella Viola, Arancione, Blu e Verde.

Il biglietto per la lam costa 1,20 se fatto a terra, 1,40 + il costo del sms se fatto tramite sms al numero 4850305 digitando PRATO.

Per sapere le fermate precise di ogni lam, potete consultare il sito di Cap Autolinee.

Prato si raggiunge ovviamente anche in auto, uscendo a Prato Est o Prato ovest e seguendo le indicazioni per il centro storico. Sono presenti molti parcheggi, custoditi o meno, in cui poter lasciare la propria auto. Qui l’elenco competo su mappa.

COSA VEDERE IN MEZZA GIORNATA NEL CENTRO STORICO

 

Piazza del Duomo, la piazza principale della città che ospita la cattedrale di Santo Stefano. Famosa soprattutto per la presenza di una reliquia sacra all’interno della chiesa, cioè la sacra cintola della Madonna, che viene esposta ai pratesi per le feste religiose ( Santo Stefano patrono della città, 15 agosto, Pasqua, 8 settembre). Ma non solo. Si trova qui anche il pulpito di Donatello, reso noto dalla storia che ci ha visti eterni rivali dei pistoiesi. Se volete saperne di più, fermate un qualunque cittadino pratese e chiedetegli questa storia! Ognuno ha la sua versione 😀 All’interno della cattedrale si trovano anche affreschi di Paolo Uccello e Nicola Pisano.

Fate tre passi lungo le vie principali del centro storico, tipo via G.Mazzoni e raggiungete così Piazza del Comune, dove ha sede Palazzo Pretorio, recentemente restaurato e restituito sotto forma di museo alla città.

Davanti al palazzo c’è una meravigliosa fontana con un’opera di Ferdinando Tacca: la fontana del Bacchino. La vasca e la scultura originali si trovano all’interno del Palazzo Comunale, mentre nella piazza si hanno copie novecentesche.

L’angioletto #prato

A post shared by Cinzia Risaliti (@laciccina) on


Proseguite in direzione via Ricasoli, fermatevi da Atipico, il negozio che vende i prodotti della Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi. Qui troverete davvero tutto ciò che è prodotto a Prato, dal vino all’olio passando per i cantucci ed il pane.

Poco più avanti trovate la sede di una vera e propria istituzione pratese che ci ha resi famosi in tutto il mondo: il biscottificio Mattei, quello dei cantucci! Sentirete i pratesi  chiamarlo “Mattonella” ma tranquilli, sempre di Mattei e dei meravigliosi cantucci si tratta! Da poco hanno realizzato anche i cantucci al cioccolato, da provare! 😉

Siete arrivati così in piazza San Francesco che ospita la chiesa di San Francesco ed un meraviglioso chiosco interno di cui io sono da sempre innamorata. Al suo interno è presente la tomba del Mercante di Prato, l’inventore delle cambiali, Francesco di Marco Datini.

Una cosa che non si può non vedere nel centro storico di Prato è il Castello dell’Imperatore, a due minuti da piazza san Francesco.

Io personalmente sono affezionata a questo posto perché ci ho fatto un saggio di danza, il mio primo saggio di danza. Lo porto quindi nel cuore, anche come simbolo della mia città.

Costruito per Federico II, da poco è possibile percorrerne le mura e godersi la meravigliosa visuale della  città dall’alto.

Dall’alto del castello che fu dell’imperatore #prato

A post shared by Cinzia Risaliti (@laciccina) on

 

Orario:
Giorni feriali e festivi, ottobre-marzo: ore 9-13. aprile-settembre: ore 9-13 e 16-19. Chiuso il martedì.

Prezzo:
2,50 €; ridotto 1,50.
Biglietto cumulativo con Museo Opera del Duomo e Museo Pittura medievale 8,00 €; ridotto 5,00 €

Assolutamente da non perdere, poi: piazza Sant’Agostino, a due passi dal Duomo e piazza Mercatale, la piazza più grande d’Europa.

Un’altra piazza da non perdere all’interno del centro storico di Prato, è piazza San Marco, nota soprattutto per la presenza della “forma squadrata con taglio” del celebre artista scozzese Henry Moore. 

Da qui poi potrete tornare in direzione stazione centrale, proseguendo tutto a diritto, oppure andare a mangiare in uno dei fantastici ristoranti pratesi.

Ecco qualche consiglio: Opera22, Trattoria da Soldano, La Grotta di Bacco.

Per quanto riguarda i musei, se avete qualche ora in più, consiglio una visita al Museo del Tessuto dove, fino al 15 giugno 2014, c’è la mostra “La camicia bianca secondo me, Gianfranco Ferrè”

Per chi ama conoscere le culture degli altri paesi:

Consiglio una visita al tempio Buddista di Prato, di cui comunque parlerò in un prossimo post. Situato in prossimità di piazza del Mercato nuovo, questo tempio è il simbolo religioso della comunità cinese di Prato. Io lo trovo semplicemente stupendo.

Stanotte, nel tempio buddista-cinese…

A post shared by Cinzia Risaliti (@laciccina) on

 

Post Author: laciccina

One Reply to “Cosa vedere a Prato in mezza giornata”

  1. Grazie Ciccina, bello e utile il tuo sito su Prato. Cercavo un consiglio per il pernottamento a BUON prezzo, comunque mille ok per le tue info. grazie e ciao

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may also like

I cantucci di Prato

Avete mai sentito parlare dei cantuccini toscani? Bene, oggi voglio

Cosa fare a Prato a settembre

Se mi seguite sui social sapete che, da circa due

Palazzo Pretorio: una terrazza su Prato

Fra i post più letti del mio blog, con mio